Ultima modifica: 2 novembre 2016

Consiglio d’Istituto

image_pdfimage_print

Composizione

Il consiglio di istituto, nelle scuole con popolazione scolastica fino a 500 alunni, è costituito da 14 componenti, di cui 6 rappresentanti del personale docente, uno del personale amministrativo, tecnico e ausiliario, 6 dei genitori degli alunni (ovvero 3 genitori e 3 studenti nelle scuole secondarie di secondo grado), il dirigente scolastico; nelle scuole con popolazione scolastica superiore a 500 alunni è costituito da 19 componenti, di cui 8 rappresentanti del personale docente, 2 rappresentanti del personale amministrativo, tecnico e ausiliario, 8 rappresentanti dei genitori degli alunni (ovvero 4 genitori e 4 studenti), il dirigente scolastico; il consiglio d’Istituto è presieduto da uno dei membri, eletto tra i rappresentanti dei genitori degli alunni.

PRESIDENTE
VICEPRESIDENTE
DIRIGENTE  Prof. Vincenzo Antonio MICIA
COMPONENTE DOCENTI Mignon Alessandra
Bellanova Cosima
Volpe Maria Giovanna
Vita Maria
Potente Maria Teresa
Rini Angela
Giangrande Marusca
Camassa Maria Teresa
COMPONENTE GENITORI Morleo Nicoletta
Maniglia Elisa
Pinto Vittorio
Petraroli Anna Maria
Mellone Marzia
Perrucci Filomena
Occasio Antonella
Sollazzo Caterina Cecilia
COMPONENTE A.T.A. De Mitri Martha Lucia
Leo Caterinaa

Funzioni

Il consiglio di istituto elabora e adotta gli indirizzi generali e determina le forme di autofinanziamento della scuola; delibera il bilancio preventivo e il conto consuntivo e stabilisce come impiegare i mezzi finanziari per il funzionamento amministrativo e didattico. Spetta al consiglio l’adozione del regolamento interno del circolo o dell’istituto, l’acquisto, il rinnovo e la conservazione di tutti i beni necessari alla vita della scuola, la decisione in merito alla partecipazione del circolo o dell’istituto ad attività culturali, sportive e ricreative, nonché allo svolgimento di iniziative assistenziali.

Fatte salve le competenze del collegio dei docenti e dei consigli di classe, ha potere deliberante sull’organizzazione e la programmazione della vita e dell’attività della scuola, nei limiti delle disponibilità di bilancio, per quanto riguarda i compiti e le funzioni che l’autonomia scolastica attribuisce alle singole scuole. In particolare adotta il Piano dell’offerta formativa elaborato dal collegio dei docenti.

Inoltre il consiglio di istituto indica i criteri generali relativi alla formazione delle classi, all’assegnazione dei singoli docenti, e al coordinamento organizzativo dei consigli di classe; esprime parere sull’andamento generale, didattico ed amministrativo, dell’istituto, stabilisce i criteri per l’espletamento dei servizi amministrativi ed esercita le competenze in materia di uso delle attrezzature e degli edifici scolastici.

ORGANO COMPOSIZIONE PRESIDENTE FUNZIONI
IL CONSIGLIO DI ISTITUTO

(durata triennale)

Il Dirigente Scolastico;
Rappresentanti
del personale docente
del personale amministrativo, tecnico ed ausiliario,
dei genitori degli studentiGIUNTA ESECUTIVA,

membri di diritto:

·         il Dirigente Scolastico, che la presiede,

·         il Dirigente dei servizi di segreteria dell’istituto, che svolge funzioni di segretario, un docente,

·         un impiegato amministrativo, tecnico o ausiliario,

·         due genitori.

uno dei membri eletto tra i rappresentanti dei genitori degli alunni · Il consiglio di istituto elabora ed adotta gli indirizzi generali e determina le forme di autofinanziamento6;

· delibera il bilancio preventivo ed il conto consuntivo,

· dispone in ordine all’impiego dei mezzi finanziari per quanto concerne il funzionamento amministrativo e didattico dell’istituto

· ha potere deliberante, su proposta della giunta, per quanto concerne l’organizzazione e la programmazione della vita e dell’attività della scuola in tutta una serie materie tra le quali si segnalano la definizione dei criteri generali per la programmazione educativa e dei criteri per la programmazione e l’attuazione delle attività parascolastiche, interscolastiche, extrascolastiche, con particolare riguardo ai corsi di recupero e di sostegno.

·La giunta esecutiva ha funzioni istruttorie rispetto all’attività del consiglio e cura l’attuazione delle relative delibere; essa ha inoltre competenza per i provvedimenti disciplinari a carico degli alunni.